SINGLE-PUBBLICAZIONE

Special Covid-19 Series, Issue #39

Autore : Action Institute

Data: 28-06-2021

Tipo: Altro

Tematica: Action Institute

Hello, Action Institute Community!

While the COVID-19 pandemic is hurting the global economy, we at Action Institute aim at delivering a whole-rounded perspective, cutting through the noise.
Our weekly Special series approaches the effects of the virus from different perspectives: from medical facts to health policy, from economic policy to macroeconomic issues, from politics to financial markets, from technology to the impact on businesses, and more. We encourage our esteemed readers to provide us with feedback and suggestions.

This weekly issue proposes a selection of papers and articles focused on (i) Future Developments and (ii) Economic Policy.

 

 

FUTURE DEVELOPMENTS
“The future depends on what you do today.”, Mahatma Ghandi

 

 “Getting tangible about intangibles: The future of growth and productivity?” (McKinsey Global Institute, Eric Hazan et al., June 16th, 2021). Assumendo che la pandemia di COVID-19 sembra aver accelerato questo passaggio verso un’economia dematerializzata, l’articolo si domanda se una nuova fase della storia del capitalismo basata sull’apprendimento, la conoscenza ed il capitale intellettuale sia cominciata. La ricerca esplora la correlazione tra investimenti intangibili e la produttività di settori, economie ed imprese per scoprire la formula per un impiego efficace dei beni intangibili per guidare la crescita.

 “Is the pandemic accelerating automation? Don’t be so sure” (Economist, June 19th, 2021). La ripresa dopo la COVID-19 è caratterizzata dalla carenza di offerta di lavoro, nonostante la presunta automazione indotta dalla pandemia. L’articolo ridimensiona il mito dei robot che rubano i posti di lavoro con riferimento a Stati Uniti ed Australia nel 2020-2021: l’adozione di nuove tecnologie, che pure è stata rallentata dai blocchi e divieti di viaggio, non ha messo i lavoratori sul lastrico economico.

 “Pollution reductions during lockdowns can teach us how to build back better a sustainable economy” (Vox.eu, Jean-Philippe Bonardi et al., June 23rd, 2021). Questo articolo scopre una realtà più complessa legata alla diffusa convinzione che i lockdown dovuti al COVID-19 abbiano giovato all’ambiente. Secondo questa analisi, sebbene i blocchi nazionali ed internazionali abbiano provocato una riduzione del 35-45% dell’inquinamento, gli effetti sulla qualità dell’aria sono stati diseguali. Quando sono state imposte restrizioni ad alcune attività economiche (trasporti e industria), le persone si sono spostate su altre (energia domestica).

 “The next pandemic is already here. Covid can teach us how to fight it” (MIT, Maryn McKenna, June 23rd, 2021). Il seguente articolo sostiene che la pandemia di COVID-19 avrebbe dovuto insegnarci come prevenire una crisi globale nel possibile caso di una nuova pandemia polmonare altamente contagiosa. Aggiunge, inoltre, che conosciamo da anni i pericoli della resistenza antimicrobica e che potremmo usare ciò che abbiamo appreso durante questa pandemia, quando si è verificata la nascita di nuove mutazioni in quei paesi in cui i blocchi e le quarantene non sono stati attuati efficacemente, per contrastare questa e future pandemie.

 

 

ECONOMIC POLICY
“Economists agree about economics – and that’s a science – and they disagree about economic policy because that’s a value judgment.”, Franco Modigliani

 

 “Europe must fix its fiscal rules” (FT, Maria Demertzis, May 25th, 2021). La sospensione delle regole fiscali europee in occasione della pandemia apre la strada a un loro ripensamento nel lungo termine. E’ infatti cambiato dagli anni Novanta il ruolo delle politiche fiscali: da meccanismi automatici di stabilizzazione a interventi attivi per sostenere l’economia di fronte a gravi crisi. Oggi condividere il rischio tra paesi è necessario non solo per reagire alla crisi, ma anche per costruire un’economia più verde e digitale nel lungo periodo.

 “How central banks saved us from Covid-19” (Vox.eu, Bill English, Ángel Ubide interviewed by Tim Phillips, June 4th, 2021). La rapidità del deterioramento economico causato dalla pandemia di COVID-19, il forte aumento della volatilità del mercato e l’accecante incertezza sull’impatto della pandemia hanno motivato una reazione della banca centrale senza precedenti in termini di dimensioni, velocità e portata. Nel seguente podcast, Bill English, professore di finanza a Yale, e Angel Ubide, capo della ricerca economica presso Citadel, analizzano come la politica monetaria ha affrontato la sfida del COVID-19.

 “Assessing Reforms in the National Recovery and Resilience Plans: Italy” (CEPS, Francesco Conti, Jorge Nunez Ferrer, June 11th, 2021). Questo paper valuta le riforme presentate nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) italiano, guardando alla loro rilevanza, efficacia, efficienza e coerenza. Informazioni dettagliate sono fornite sui mezzi proposti e le tempistiche dell’attuazione, includendo le amministrazioni che saranno coinvolte e le tappe rilevanti che possono essere usate per seguire l’implementazione delle riforme.

Credito

Lasciate che vi ricordi che il credito è la linfa vitale dell’ economia, la linfa dei prezzi e del lavoro.

Herbert Hoover […]

Salute

La buona Salute è alla base dello sviluppo sociale ed economico e rafforza le politiche in tutti i settori dell’azione pubblica.

Organizzazione Mondiale della Sanità […]

Innovazione

L’innovazione è lo strumento specifico per l’impresa. Ciò che dà alle risorse una nuova capacità di creare ricchezza.

Peter Drucker […]

Capitale Umano

Il talento è una fonte da cui sgorga acqua sempre nuova. Ma questa fonte perde ogni valore se non se ne fa il giusto uso.

Ludwig Wittgenstein […]